Vertenza S. M. della Pietà

14 anni

Se la "politica"
ci stacca la corrente
noi fcciamo più iniziative!

Senza corrente, libera e pubblica cultura:
2017 Nov - Dic
2018 Gen - Feb - Mar Apr - Mag - Giu - Lug AgoSet - OttNov - Dic
2019 Gen - Feb - Mar

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

brecht

Il peggiore analfabeta
è l’analfabeta politico.
Egli non sente, non parla,
nè s’importa degli avvenimenti politici.
Read more ...

Ciclofficina popolare Ex Lavanderia

La ciclofficina popolare Ex Lavanderia è uno dei progetti dell'Associazione Ex avanderia.
Nasce per incrementare la mobilità sostenibile (bicicletta) in antitesi all'odierna industria dei trasporto privato (automobile), che in nome del profitto di pochi non fa altro che creare traffico e inquinamento per tutti.

Sosteniamo il riuso di ciò che vene considerata inutile spazzatura raccogliendo vecchie biciclette nel nostro magazzino e mettendole gratuitamente a disposizione di chiunque ne abbia bisogno (aiutateci salvando le vostre bici dalla discarica e lasciandole all'ex lavanderia durante gli orari di apertura della ciclofficina o della caffetteria)

Sosteniamo il libero scambio delle conoscenze, in ciclofficina puoi imparare a riparare, assemblare e modificare la tua bici o sistemarne una presente nel nostro magazzino. Potrai essere aiutato da chi gestisce i turni o comunque contare sempre in un clima di mutualistico aiuto tra tutti i frequentatori dello spazio.

Sosteniamo il libero utilizzo degli spazi e dei mezzi dando a disposizione postazioni e attrezzi, favorendo una gestione condivisa anche delle responsabilità. È essenziale che chiunque utilizzi lo spazio si adoperi a tenerlo in ordine e pulito in modo da regalare a chi verrà dopo un luogo migliore di come lo si è trovato.

La ciclofficina non è un negozio: gli attivisti/volontari non riparano biciclette ma vi aiutano a farlo. Tutte le attività sono gratuite, ma puoi contribuire in diversi modi:
lasciando una libera offerta che ci servirà ad acquistare materiali e attrezzi, aiutandoci nei diversi compiti di gestione (pulizia e risistemazione spazi e magazzini), liberando più persone possibili dala schiavitù dell'auto o portandoci qualcosa da bere facendo quattro chiacchiere.

Promuoviamo così una mobilità a costo zero rendendo accessibile a tutti il mezzo più ecologico ed efficiente mai inventato dall'uomo, perché crediamo che per cambiare le cose sia necessario cambiare prima se stessi e poi aiutare gli altri a cambiare. Nuovi/e sostenitori e sostenitrici sono sempre benevenuti e potrebbero aiutarci a aumentare e migliorare i momenti di apertura!

Si impara facendo e per iniziare non è necessaria alcuna conoscenza meccanica, perché in un mondo fatto di pari: chi sa è giusto che insegni e chi non sa è giusto che impari.

 

ORARI DI APERTURA - 2017/2018

Sabato 10:00-14:00

 

L'archivio delle nostre iniziative dal 2008 al 2010 lo trovate sul nostro vecchio sito:
http://www.exlavanderia.it/ciclofficina/home.htm

20121205apocalissepiccolaCome ogni anno, dal 5 al 9 dicembre, Bologna sarà invasa dal motor show, una fiera (sempre più in crisi) che promuove il sistema (ormai obsoleto) dei motori.

Liberiamo Bologna dall’immaginario dell’(auto)distruzione!
Riprendiamoci in massa le strade della città con ogni mezzo a propulsione umana!


Siete invitati in massa alla quinta edizione  della pedalata Bolognese contro la Fiera dell' Auto-distruzione: lo HUMAN MOTOR Quest'anno invochiamo santa graziella dell'apocalisse, perche' forse non ci sara' la fine del mondo, ma la fine dell'automobile, si! Andremo tutti insieme a dimostrare al Motor Show, che un altro motore esiste e che vogliamo le citta' a misura di uomo e di pedale!

Logicamente il "tema" e':  l'apocalisse dell'automobile...vedete voi come decorare i vostri mezzi...

Sul sito www.humanmotor.org trovate il programma completo e avrete la possibilità di iscrivervi come utenti per pubblicare materiale e contribuire all'organizzazione.

DIFFONDETE A TUTTE LE REALTA', COLLETTIVI, ASSOCIAZIONI, AMICI E PARENTI CHE VORREBBERO CITTA' LIBERATE DAL TRAFFICO AUTOMOBILISTICO



Ricordiamo che lo human motor e' una critical mass dedicata, è di tutti ma non di qualcuno in particolare...non è quindi uno spazio dove pubblicizzare partiti, negozi o qualsiasi altra cosa che non sia di interesse collettivo, legato alla mobilita' sostenibile...non commerciale.

Alcune linee guida:
IL NOSTRO MEZZO È IL NOSTRO MESSAGGIO
IN CODA ALLA MASSA, NON ANDARE TROPPO LENTO
IN TESTA ALLA MASSA, NON ANDARE TROPPO VELOCE
IL NOSTRO OBBIETTIVO È RIPRENDERCI LA STRADA
NOI NON BLOCCHIAMO IL TRAFFICO, NOI SIAMO IL TRAFFICO
SORRIDI, CHE L'AUTOMOBILISTA ROSICA...Lui STA FERMO nel traffico!

Se avete bisogno di un posto dove dormire scrivete all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Se avete bisogno di una bici scrivete all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

banner400

San Francisco, venerdì 25 settembre 1992: un gruppo di ciclisti sfida il senso comune e vìola le regole della circolazione stradale, si impone al centro delle strade e pedala davanti alle macchine.
Non è una manifestazione, si chiama "Commute clot", coagulo di cambiamento che diventa presto una coincidenza organizzata. Da allora ogni ultimo venerdì del mese San Francisco ripropone questa ribellione spontanea e senza capi, ribattezzata Critical Mass. La riappropriazione pratica e politica dei nostri spazi urbani e del nostro corpo è contagiosa, si diffonde tra i ciclisti, valica i confini degli stati e le placche dei continenti. In pochi anni 10, 20, 100, 500 città hanno una Critical Mass mensile, nascono le Ciclofficine popolari, dove puoi costruire o riparare una bici a costo zero.
Oggi, più o meno una volta al mese in quasi tutte le città del mondo, le persone rivendicano il diritto di spostarsi pedalando, dimostrano che il nostro corpo è una fonte di energia sufficiente per rompere l'ingorgo coatto in cui il sistema ha rinchiuso le nostre menti e inchiodato i nostri portafogli. Liberare le città dalle automobili non significa tornare al passato, ma andare incontro al futuro, perchè nelle nostre città vogliamo vivere, respirare aria, spostarci, senza pericoli e senza stress.
Ma in vent'anni le città e i politici sono rimasti sordi al grido di cambiamento lanciato dai pedali, alle statistiche sui tempi di percorrenza, ai dati sull'inquinamento atmosferico, alla diffusione crescente di malattie cardiovascolari e polmonari. E così le città sono diventate un unico grande ingorgo malsano in cui l'automobile contraddice se stessa e diventa il mezzo di trasporto più lento.
Quanto ci costa l'imposizione di uno sviluppo urbanistico basato sulle autombili? Quali costi sociali dovremo ancora sopportare prima di convincerti ad abbandonare la macchina per la bicicletta o per i mezzi pubblici (e a pretendere che questi ultimi funzionino!).
Sei pronto a rinunciare alle domeniche all'autolavaggio, all'assicurazione, alle multe, alle ore di coda, alla puzza di smog? In tanti, in tutto il mondo, hanno trovato nella Critical Mass un piccolo grimaldelllo che fa leva sulla questione della mobilità e la porta a livello di critica sociale del sistema, un granello di sabbia capace di resistere alle manipolazioni politiche dei partiti e di creare intorno a sé una controcultura che si esprime nelle strade, sui muri, in libri, film e documentari, come anche nella creazione di grandi eventi internazionali totalmente autogestiti.
Mentre San Francisco festeggia i suoi vent'anni di Critical Mass con una mobilitazione intercontinentale, Roma, con i suoi 10 anni di Critical Mass e 9 anni di Ciclofficine autogestite non è da meno, lancia una doppia Critical Mass e una settimana di rivolta ciclistica.

20120525ciemmonaA Roma, alla fine di maggio, per l’ottavo anno consecutivo migliaia di ciclisti da tutto il mondo si incontreranno per pedalare insieme. Dal 25 al 27 di Maggio la Critical Mass sarà “Interplanetaria”, la “Ciemmona” (la grande CM).

La città sarà invasa dai colori, dai souni e dagli scampanellii del più gioioso e critico evento dei ciclisti di tutto il mondo.

La Ciemmona è nata dall’idea di alcuni partecipanti della Critical Mass Romana, per condividere questo momento di gioia e consapevolezza, con i ciclisti di altre Critical Mass italiane ed internazionali. Dopo la prima edizione del 2004, questo evento è cresciuto fino a contare 6000 ciclisti.

Tutti intenzionati a riprendersi la strada e dimostrare che l’automobile in città è un mezzo ormai obsoleto.


Tutte le info si ciemmona.org

Orario apertura attività

-Ufficio-
Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle 15:00 alle 19:00
Tel.: 3914963020
-Caffetteria Tatawelo-
Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 17:30
Sabato dalle 10:00 alle 17:30
-Banca del tempo-
Martedì e mercoledì dalle 10.00 alle 12.30
-Cartapesta-
Sospensione estiva
-Ciclofficina Popolare-
Sabato dalle 10:00 alle 14:00
-Danze Popolari-
Sabato dalle 15:00 alle 17:00
Domenica dalle 10:00 alle 12:00
-Hata e Vinyasa Yoga-
Martedì 17:30-18:30
-La Marinera-
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Sabato dalle 10.00 alle 13.00

-Meditazione-
Mercoledì dalle 19:00 alle 21:00
-Movimento integrato-
Lunedì dalle 20.30 alle 21.45
-Percussioni e ritmi brasiliani-
Martedì 21:00-23:00 (orchestra)
Mercoledì 21:-23:00 (laboratorio)


Sportello Banca del tempo

L'officina

- Progetto (Presentazione)

- Comunicati

- Inizative

- Perché una ciclofficina

- Poce regole essenziali

- Ricicla Ripara Riusa

- La nostra bandiera

- Qualche video

- Web critico

ORARIO APERTURA
Sabato dalle h 15:00 alle 19:00
Domenica dalle h 15:00 alle 18:30

CONTATTI
mail: ciclofficina@exlavanderia.it

latuabicicletta

Pedalando s'impara

Dal 28 maggio al 2 giugno 2011 le ciclofficine popolari sono andate in onda su

logoror

87.9 Mhz in Fm
Pedalando s'impara. CiclOfficine Popolari e ciclismo critico a Roma
Le trasmissioni passate da ascoltare su Ciclofficine Popolari.

Umane scintille

Grande Corteo di Carnevale 2019

Basaglia 1978/2018 - 40 anni di R-Esistenza

Giornate Basagliane
40° anniversario della Legge Basaglia:
4 giorni di dibattiti, spettacoli, musica e film.

Manifestazione al Campidoglio

Sabato 06 Ottobre 2018
ore 17:00
P.zza del Campidoglio

3 Appelli per il S. M. della Pietà

Per fermare il Protocollo tra Regione, Comune, Città Metropolitana e Asl Rm1:

Appello delle realtà
che si occupano
di salute mentale

Appello degli urbanisti

Appello degli artisti
e delle realtà culturali

 
 
 
 
 

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter