Vertenza S. M. della Pietà

 

gianni

"intendo per "passione" la capacità di resistenza e di rivolta; l'intransigenza nel rifiuto del fariseismo, comunque mascherato; la volontà di azione e di dedizione; il coraggio di "sognare in grande”; Read more ...

Statuto

DEFINIZIONE

Art.1

L'Associazione "La ex Lavanderia", costituita in Roma, Piazza del Santa Maria della  Pietà, è luogo di vita associativa, culturale, ricreativa, autonoma, pluralista, apartitica,  a carattere volontario, democratico di promozione sociale, ai sensi della Legge 383 del  2000. Non persegue finalità di lucro.  

Art. 2  

FINALITA'  

L'Associazione si fa portatrice dei valori della pace e della nonviolenza, della cultura  ecologista, della valorizzazione delle differenze, della difesa dei diritti di cittadinanza per  tutte e tutti e del rispetto di tutti gli esseri viventi.  

L'Associazione si batte per mantenere viva la memoria di ciò che è stato il manicomio  per impedire che esso si riproponga in qualsiasi modo, per rivendicare il valore rivoluzionario  della Legge Basaglia (legge 180), per valorizzare l'opera di tutti coloro che  hanno contribuito all'apertura dei manicomi ed in particolare del primo manicomio  dimesso di una capitale europea: il Santa Maria della Pietà.  

L'Associazione si batte per l'uso pubblico, sociale e culturale dell'ex Manicomio Santa  Maria della Pietà.  


OBIETTIVI

L'Associazione fa proprie le battaglie dei familiari, dei pazienti, delle associazioni, degli  operatori in difesa degli interventi integrati, socio-educativi, di prevenzione del disagio  mentale aderendo all'impostazione dell'origine sociogenetica del disagio psichico nel  quadro culturale del pensiero di Franco Basaglia.  

L'Associazione fa proprie le battaglie per la difesa e la tutela del Comprensorio del  S.Maria della Pietà per impedire la sua risanitarizzazione, la sua vendita a enti privati  e, soprattutto, il suo utilizzo da parte di strutture psichiatriche e, più in generale, di residenze  sanitarie, relazionandosi ad analoghe campagne promosse sul territorio nazionale.  

L'Associazione assume come proprie le lotte ed i progetti che negli ultimi ammi si sono  espressi per l'uso sociale e culturale del Santa Maria della Pietà a partire dal progetto  del Coordinamento Città Ideale del 1997.  

L'Associazione si batte per un progetto partecipato di utilizzo che coinvolga i cittadini  del territorio e le associazioni, a partire da quelle della Salute Mentale e da quelle che,  negli ultimi anni, hanno promosso l'uso pubblico del Santa Maria della Pietà.  

L'Associazione si pone l'obiettivo di salvaguardare gli spazi del Santa Maria della Pietà   già utlizzati od utilizzabili a scopi sociali e culturali, a partire dall'ex Lavanderia,  dall'Ostello, dalla Mensa e dalle realtà lavorative integrate presenti all'interno e di rivendicare  ad uso sociale gli spazi occupati dalla ASL a fini psichiatrici.  

L'Associazione ha come obiettivo la valorizzazione del parco del Comprensorio a partire  dalla salvaguardia del suo valore ambientale.
L'Associazione si propone di promuovere la piena fruizione del Museo della Mente.  L'Associazione si impegna a promuovere attività culturali all'interno del Comprensorio.  

L'Associazione promuove la cultura della progettazione partecipata dal basso.  


METODOLOGIE

L'Associazione promuove la pratica dell'azione diretta e partecipata, nello spirito della  disobbedienza civile e della nonviolenza.  L'Associazione promuove forme di partecipazione che affermino il diritto dei cittadini ad   essere parte attiva nelle decisioni che riguardano la qualità della vita nel territorio.
L'Associazione nel rivendicare la propria autonomia politico culturale e la distinzione di  ruoli tra società civile ed istituzioni pubbliche, adottera nelle vertenze con esse metodologie  coerenti a con le proprie finalità.  

L'Associazione riconosce il valore prioritario della costruzione delle reti sociali.  


STRUMENTI

Strumento primario per la realizzazione degli obiettivi che l'associazione si prefigge è la   gestione della ex Lavanderia del Santa Maria della Pietà, per renderla spazio socio-culturale  aperto al quartiere e alla città intera.  
Inoltre ci si propone di realizzare iniziative culturali, con particolare attenzione alla valorizzazione  del Museo della Mente e alla fruzione dell'intero Comprensorio e del Parco  in cui il Compresorio è inserito.  
Ampio spazio sarà dedicato a iniziative formative, pedagogiche e interculturali, comprese   attività di progettazione volte a sostenere le attività promosse dall'associazione stessa.  
Verranno realizzate anche azioni di mobilitazione politica, sociale e culturale, senza  escludere la possibilità di perseguire ogni via giuridica possibile per preservare e salvaguardare  il valore pubblico, sociale e culturale, del Comprensorio S.Maria della Pietà  
Per il raggiungimento dei propri scopi l'Associazione promuove tutte le iniziative politiche,  culturali e di cooperazione neccessarie, in qualunque territorio nazionale e internazionale,  quali: azioni di sensibilizzazione, stampa e divulgazione di materiale, informazioni,  giornali, bollettini, libri, documenti, organizzazione di incontri, conferenze,  dibattiti, proiezioni e manifestazioni, mostre d'arte e di fotografia, raccolta fondi, donazioni,  contribuiti dai soci sia da enti che da singoli, cooperazione con altre associazioni,   gruppi e istituzioni sia pubbliche che private che perseguono finalità analoghe; servizi  ai soci nelle forme previste dalle Legge.  

Gli articoli da 3 a 27, riguardano i soci, le assemblee, la gestione del patrimonio  sociale e sono stabiliti dalle leggi nazionali che regolano le associazioni.

TESTO INTEGRALE

There are no articles in this category. If subcategories display on this page, they may contain articles.

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter