Vertenza S. M. della Pietà

Campagna "Si Può Fare"

Per il riuso
pubblico, sociale
e culturale
dell'ex manicomio di Roma

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia,

Read more ...

Comunicati

Qui sotto trovate tutti i comunicati stama dell'associazione dal 2008 ad oggi.

Comunicato Stampa
31 maggio 2016

ELEZIONI ROMA, S. MARIA DELLA PIETA':
DOMANI 1 GIUGNO DIBATTITO PUBBLICO
CON IL CANDIDATO SINDACO FASSINA,
I CANDIDATI PRESIDENTE  DEL MUNICIPIO XIV MODONI DI SEL,
CAMPAGNA DEI 5 STELLE, IL CANDIDATO CONSIGLIERE COLABELLO DEL PD

All'incontro pubblico organizzato per domani 1 giugno, alle ore 17.30, dal Comitato cittadino Si Può Fare e dall'Associazione Ex Lavanderia, hanno confermato la loro presenza il candidato Sindaco Stefano Fassina di Sinistra Italiana, i candidati a Presidente del Municipio XIV Fabrizio Modoni di Sinistra Italiana e Alfredo Campagna del Movimento 5 Stelle, il candidato Consigliere al Municipio XIV Julian Colabello del Partito Democratico.
Il dibattito tra candidati, cittadini e comitati del territorio si terrà di fronte al complesso del Santa Maria della Pietà (Piazzetta Massimo Urbani).
I Candidati saranno chiamati a confrontarsi con i cittadini e le cittadine romane sulla pianificazione partecipata della Centralità urbana Santa Maria della Pietà nel rispetto del Protocollo del 2007 e dell’uso pubblico, sociale e culturale del complesso
Tra le numerose vertenze aperte nel territorio del Municipio XIV, oggetto dell'incontro saranno la mancata apertura degli Ostelli all'interno del S. Maria della Pietà e il mancato sviluppo del territorio in occasione del Giubileo, il trasferimento del Municipio al Forte Trionfale, l'ingerenza crescente della ASL RM 1 all'interno del S. Maria della Pietà, cosa si intende per pianificazione partecipata, per beni pubblici e beni comuni.
L'incontro è organizzato dal Comitato cittadino Si Può Fare, nato dalla battaglia condotta dal 1996 dalle associazioni del Municipio e in particolare dalla Ex Lavanderia.
Il Comitato attende da mesi che la Regione Lazio discuta la proposta di legge di iniziativa popolare che definisce proprietà, destinazione, modalità di programmazione, gestione e controllo del piano su questo complesso storico e di grande valore, nel rispetto dello spirito della Legge Basaglia per evitare che si costruiscano nuovi spazi di concentrazione della sofferenza e del disagio.

Per informazioni alla Stampa:
Monica Pepe
cell. 340 8071544







Abbiamo invitato i Candidati Sindaco di Roma e i Candidati del Municipio XIV ad un'assemblea pubblica che si terrà il 1 giugno, alle ore 17.30, presso la Piazzetta Massimo Urbani (di fronte al S. Maria della Pietà), per discutere della situazione del S. Maria della Pietà e delle possibili proposte e soluzioni.
Di seguito il testo della lettera.

Gentile Candidato/Candidata,
con l’approvazione del Piano Regolatore del 2003 l’allora Comune di Roma, oggi Città Metropolitana, approvò l’individuazione, in ciascuno dei suoi Municipi, di una centralità urbana.
Secondo il sito sull’urbanistica del Comune di Roma le centralità urbane: “Sono i punti nodali della nuova
organizzazione policentrica della città proposta dal Nuovo Piano Regolatore. Questi poli, localizzati in corrispondenza dei nodi di scambio intermodale, i punti di massima accessibilità del sistema della mobilità, ospiteranno funzioni di livello superiore molto qualificate (dagli uffici, alle università, al verde alle attrezzature per il tempo libero), tali da renderli centro vitale dell’attività e dello sviluppo della città metropolitana.

Le 18 centralità metropolitane si suddividono in: Centralità a pianificazione definita - per le quali esiste già un piano, uno strumento urbanistico approvato o in corso di approvazione - e Centralità da pianificare.”
(http://www.urbanistica.comune.roma.it/prg-parole.html)

Il Santa Maria della Pietà è stato identificato quale centralità urbana per l’area dell’attuale XIV Municipio,
purtroppo, ancora in attesa di pianificazione. Una pianificazione che, come fu per il Piano Regolatore, deve
avere le caratteristiche della pubblicità e della partecipazione.

Read more: Assemblea pubblica con i Candidati Sindaco di Roma e i Candidati del Municipio XIV

Si può fare alla Regione Lazio: i Consiglieri rispondano sulla legge popolare.

Dopo aver raccolto oltre 12.500 firme per la proposta di legge "Si può fare" per il riuso pubblico, sociale e culturale dell'ex manicomio di Roma, ed aver aspettato per 18 mesi la dichiarazione in Consiglio regionale della validità del numero di sottoscrizioni dei cittadini, ieri 2 maggio il Comitato "Si può fare" ha scritto ai consiglieri regionali per essere audito in Commissione Patrimonio.
Il parere della Commissione Patrimonio è stato infatti individuato come primario per i contenuti della Legge di iniziativa popolare.
Il Comitato Si può fare informerà i cittadini sulle risposte che arriveranno a questa richiesta.

Comitato Si può fare

La Proposta di Legge di iniziativa popolare

Il testo della lettera inviata ai Consiglieri:

Illustre Consigliere,
con delibera n.14 del 2 dicembre 2015 il Consiglio Regionale ha confermato la validità della raccolta firme della Proposta di legge di iniziativa popolare sull’uso pubblico del Santa Maria della Pietà, sottoscritta da oltre 12.500 firme di cittadini e cittadine romane, ed ha quindi inviato il testo di legge alle commissioni competenti. La Commissione Regionale Patrimonio è stata individuata come commissione primaria rispetto alla legge in esame.

Il Comitato Si può fare, promotore della proposta di iniziativa popolare, richiede a questo proposito una audizione in questa Commissione così da poter portare, anche in questa sede, un positivo e fattivo contributo alla discussione della Proposta di legge di iniziativa popolare.

Read more: Lettera ai Consiglieri Regionali

Ancora migliaia di cittadini a sostenere le ragioni di un uso pubblico sociale e culturale dell'ex manicomio di Roma.
La Asl Rm E troverà il modo di sanare ed estirpare anche questa radicata patologia?

Ormai anche a livello nazionale, in ambiente medico destano profonda inquietudine gli ultimi sviluppi della quasi trentennale Sindrome Santa Maria.
Un breve accenno storico prima di descrivere l'attuale stadio della malattia.

Read more: Sindrome Santa Maria, la Follia della partecipazione colpisce ancora!

TANESE DIRETTORE ASL RME CITA IN GIUDIZIO LA EX LAVANDERIA, DOMANI IL PROCESSO

TALONI EX LAVANDERIA "ZINGARETTI GLI RICORDI CHE C'E' UNA LEGGE POPOLARE IN REGIONE PER L'USO PUBBLICO DEL S.MARIA DELLA PIETA'" CENTINAIA DI CITTADINI IN CORTEO PER DIFENDERE L'USO PUBBLICO DEL S.MARIA.


Comunicato Stampa Comitato Si Può Fare/Ex Lavanderia
Roma, 16 febbraio 2016

Domani 17 febbraio l'Associazione Ex Lavanderia si recherà in Tribunale, citata in giudizio dal Dott. Tanese Direttore Generale della ASL RmE che rivendica la proprietà del Padiglione in cui l'associazione svolge la su attività.

Read more: DOMANI IL PROCESSO

Sportello Banca del tempo

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter