Vertenza S. M. della Pietà

Campagna "Si Può Fare"

Per il riuso
pubblico, sociale
e culturale
dell'ex manicomio di Roma

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

niemoeller

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, Read more ...

Iniziative

Sabato 8 Dicembre dalle ore 18:00

Una serata di testimonianze dal campo profughi AIDA.
Con il giovane palestinese di Aida Camp Bilal Jadou sarà presente Luisa Morgantini (Assopace Palestina), e rappresentanti della campagna di boicottaggio BDS.

La serata a sostegno del centro Amal Al Mustakbal seguirà con una cena sociale e il concerto degli Hudud.

Il gruppo Hudud è nato nel 2014 dall’incontro di giovani musicisti provenienti da diverse esperienze musicali. Il progetto si propone di esprimere le armonie proprie delle radici mediterranee attraverso la fusione delle varie personalità musicali degli artisti. Un Mediterraneo “culla” di popoli, ma oggi anche barriera per le diversità che la compongono e per quelle storie spesso poste ai margini delle nostre società. Hudud significa infatti, confini: quei confini stessi che le distinte sonorità, proprie del gruppo, vogliono oltrepassare.
Hudud hanno collaborato con diverse associazioni, come Donne di Sabbia di Bologna, Hayat Onlus - Life. Growth. Resiliency, Assopace Palestina, Psychologists for human rights, il Gruppo Legg'io, associazione ElOuali di Bologna, associazione culturale Dry-art, I Cantieri Meticci, Il Teatro dei Venti di Modena, Associazione PachaMama di Rimini, Arte Migrante
Latina-Torino-Bologna, il Museo Civico Medievale di Bologna, Caritas di Bologna, e diversi artisti come Fabrizio Passarella (Retrophuture).
Il gruppo si è esibito in diversi concerti e perfomance in tutta Italia trasmettendo molteplici identità dalle calde voci palestinesi ai ritmi amari della Sicilia.
Ahmed Tanbouz-Darbouka/Voice
Susanna Cocchi-Flute/Voice
Mario Brucato-Clarinet/Voice
Fabrizio Discenza-Guitar

INGRESSO A OFFERTA LIBERA
Invita i tuoi contatti all'evento su Facebook

“D'amore si vive”, film che da nome al cineforum, forse è l' unica risposta possibile a chi cerca di alimentare odio tra le persone. Il film di Silvano Agosti è composto da sette interviste di varia durata con diverse sezioni dedicate all'amore, la tenerezza e la sensualità.

PROGRAMMA:
ore 20:00 - Apericena
ore 20:45 - Proiezione del film

Invita i tuoi contatti all'evento su Facebook

LUNEDÌ 3 dalle ore 20:30
Inizio del Laboratorio di Movimento Integrato

SABATO 8 dalle ore 18:00
Aida resiste - Racconti di resistenza del popolo palestinese
Serata a sostegno del centro Amal Al Mustakbal (Aida camp)

VENERDÌ 14 dalle ore 20:00
"D'amore si vive" - Terza serta del Cineforum

SABATO 15 e DOMENICA 16
Mostra di pittura di Antonietta Di Pasquale

SABATO 22 dalle ore 22:00
Milonga Viejo Lavadero

 

Venerdì 30 dNovembre 2018 dalle ore 20:00
 
Seconda serata del cineforum che prende il titolo dal film di Silvano Agosti “D'amore si vive”, forse unica risposta possibile a chi cerca di alimentare odio tra le persone.
Per conoscere le opinioni degli italiani sulla sessualità e l'amore, i “Comizi d'amore” di Pier Paolo Pasolini in programma il 30 novembre, svela personali inibizioni, tabù e disinibizioni, cerca la contraddizione e vuole svelare le diverse velocità, i diversi sviluppi e possibilità dell'Italia tra Nord e Sud.

PROGRAMMA:
ore 20:00 - Apericena
ore 20:45 - proiezione del film "Comizi d'amore" di P. P. Pasolini (1965)
 
Invita i tuoi contatti all'evento su facebook

Dal 16 novembre 2018 all'8 febbraio 2019

PROGRAMMA:
Ogni due venerdì, apericena ore 20:00, inizio proiezione ore 20.45

16 nov. "Un Paese di Calabria" - 2017/S. Aiello, C. Catela, e al.
30 nov. "Comizi d'amore" - 1965/P. P. Pasolini
14 dic. "D'amore si vive" - 1984/S. Agosti
11 gen. "Baraka" - 1992 R. Fricke
25 gen. "Human" pt. 1 - 2015/Y. Arthus-Bertrand
8 febb. "Human" pt. 2 - 2015/Y. Arthus-Bertrand
22 febb. "Human" pt. 3 - 2015/Y. Arthus-Bertrand

Ogni due venerdì dal 16 novembre 2018 all'8 febbraio 2019 l'associazione Ex Lavanderia propone un cineforum che prende il titolo dal film di Silvano Agosti “D'amore si vive”, forse unica risposta possibile a chi cerca di alimentare odio tra le persone. Il film di Silvano Agosti è composto da sette interviste di varia durata con diverse sezioni dedicate all'amore, la tenerezza e la sensualità (14 dicembre).
La rassegna viene inaugurata il 16 novembre dal film documentario “Un Paese di Calabria” che vede protagonista il sindaco di Riace Mimmo Lucano, i suoi concittadini ed un modello d'accoglienza. Il sindaco di Riace che da diversi anni si impegna non solo per la convivenza pacifica ma anche per il sostegno reciproco tra i popoli, oggi costretto all'esilio, offre una importante testimonianza d'amore per il suo paese.
Come un’inchiesta pasoliniana per conoscere le opinioni degli italiani sulla sessualità e l'amore, i “Comizi d'amore” di Pier Paolo Pasolini in programma il 30 novembre, svela personali inibizioni, tabù e disinibizioni, cerca la contraddizione e vuole svelare le diverse velocità, i diversi sviluppi e possibilità dell'Italia tra Nord e Sud.
In 152 luoghi di 24 paesi diversi ci porterà poi il film documentario “Baraka” diretto da Ron Fricke (11 gennaio) che non prevede recitazione e dialoghi ma protagoniste sono le straordinarie immagini che svelano la relazione tra l’uomo e la natura.
Esseri umani di tutto il mondo si sono espressi nelle 110 interviste, scelte tra le 2000 realizzate da regista Yann Arthus-Bertrand per il suo “Human“ (25 gennaio pt.1, 8 febbraio pt.2 e 22 febbraio pt.3).

Ingresso a sottoscrizione libera per finanziare le attività dell'Associazione Ex Lavanderia, che si batte dal 2005 per un uso pubblico, sociale e culturale, dell'ex manicomio di Roma - S.Maria della Pietà.

Invita i tuoi contatti all'evento su Facebook

Sportello Banca del tempo

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter