Vertenza S. M. della Pietà

Campagna "Si Può Fare"

Per il riuso
pubblico, sociale
e culturale
dell'ex manicomio di Roma

Consulta Cittadina

gramsciAgitatevi, perché avremo bisogno di tutto il vostro entusiasmo.
Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la vostra forza.
Studiate, perché avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza.

Antonio Gramsci, da “L’ordine nuovo”

Iniziative

Venerdì 25 ottobre 2019 dalle ore 21:00

Munne. O munno differente
drammaturgia e regia Marzia Ercolani
con Luigi Acunzo, Marzia Ercolani
costumi Flavia Migani
disegno luci Gianni Staropoli
collaborazione artistica Alessandra Cristiani

“Ogni sogno è un pezzo di dolore che noi strappiamo ad altri esseri.” (A. Artaud)
Una piccola discarica metropolitana, un’ordinaria oasi di immondizia. Un fusto di petrolio arrugginito pieno di spazzatura, una grande busta nera, un cumulo di macerie, il telaio di una porta finestra, forse il resto di una casa, di una chiesa o solo un rifiuto ingombrante. Un uomo e una donna vivono lì. Lui, giullare e sacerdote solare, lei, bambola e madonna notturna. Il loro tempo è scandito dal calendario della raccolta differenziata, giornate fatte di plastica, di vetro, di carta, di umido. Nell’attesa di ricevere gli scarti del mondo praticano piccoli riti giornalieri con i quali tentano di riciclare i resti della società in visioni oniriche, piccole confessioni, sgangherati teatrini di un loro personalissimo universo, di una loro intima fede. I dogmi del presente sono fatti di rifiuti. Ogni giorno ha il suo rito, la sua preghiera, la sua materia dedicata. Poi c’è la domenica. La domenica si prega, si pulisce, si sistema, si pranza, la domenica si dice messa, la domenica si va a teatro. In questo strampalato andamento vitale, i due covano un sogno: ricercare tra la “munnezza” del mondo l’acqua primordiale, la luce originaria, la sacralità dell’inizio, fare delle macerie una strada per un mondo differente nel quale portare un’anima nuova, essenziale, primitiva, un’anima con il cranio di luce. Una morte forse, forse una rinascita. Verso i cieli del di dentro, come insegna quel cranio di brace che fu Antonin Artaud.

Info 393 9929813/ 329 6887777 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)

Evento Facebook

Sabato 19 ottobre 2019 dalle ore 17:00

La barca di Cosè
di e con Federica Mancini
ombre, proiezioni video, muppet
età: dai 2 ai 6 anni

Da una grande barca in scena, il viaggio di Cos’è, alla scoperta del mondo del mare e non solo. Tra proiezioni, oggetti e figure, l’attrice ci conduce attraverso i suoi occhi, così simili a quelli di un bambino, nella meraviglia di quanto nuovo e da conoscere…
“Sulla barca di Cos’è, c’è Cos’è che da sempre si chiede Cos’è!…”
Uno spettacolo ricco di suggestioni e delicate emozioni per trasportare i più piccoli nel viaggio di Cos’è, una bambina curiosa accompagnata da Rosa la cicogna, (un grande muppet rosa con automatismo a pedale, al fine di ottimizzare e celare l’animazione).
L’incanto di quanto è nel cielo e vola: uccelli, palloncini, mongolfiere, farfalle, aerei…fino ad aver voglia di volare! Ma Cos’è non può! Ma dopo aver espresso questo suo triste limite a Rosa la Cicogna, scoprirà che gli umani possono volare molto meglio dei volatili!

Info 393 9929813/ 329 6887777 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)

Evento Facebook

Venerdì 18 ottobre 2019 dalle ore 21:00

Compagnia I Nuovi Folli
Notre Dame et les folies de Paris
Spettacolo cantato dal vivo
regia Fabio Veneri
coreografie Ilaria Ferrante
luci e scenografie Valeria Carru
audio Mauro Veneri
con Eleonora De Luca, Dario Innocenti, Gabriele Castagna, Daniele Concezi, Emiliano Carocci, Ramona Venieri, Fabio Veneri
e con il corpo di ballo Tra Sogno e Realtà.

Il noto musical è danzato e cantato dal vivo. A Parigi nel 1482 il poeta Pierre Gringoire introduce la storia, davanti al sagrato di Notre-Dame, invaso poco dopo da un gruppo di gitani che, guidati dal loro “re” Clopin Trouillefou, chiedono il diritto d’asilo per poter rimanere nella Città. L’arcidiacono Claude Frollo, che ha un grande odio verso gli zingari, manda invece Febo, capitano delle guardie, a scacciarli. Febo svolge il suo compito, pur rimanendo incantato dalla bella gitana Esmeralda. Intanto a Parigi si celebra la “Festa dei Folli” (il giorno dell’Epifania) in cui i cittadini incoronano Quasimodo come papa della giornata di festeggiamento, in quanto il più brutto, spaventoso e grottesco uomo della Città. Ma la festa è interrotta da Frollo, che richiama Quasimodo, suo servo, per fargli rapire Esmeralda (della quale si è innamorato). Il resto lo scoprirete durante lo spettacolo facendovi travolgere dall’abilità dei numerosi interpreti.

Info 393 9929813/ 329 6887777 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)

Evento Facebook

Riparte la ricca programmazione della Ex Lavanderia per l'anno 2019/2020.
Questo mese festeggeremo i 15 anni di occupazione del pad. 31, 15 anni di impegno per il riuso publico, sociale e culturale dell'ex manicomio di Roma.
15 anni dal gesto di disobbedienza civile che ha tutelato il corretto utilizzo del pad. 31 a fini culturali. Purtroppo non hanno avuto lo stesso destino i 5 ostelli della gioventù ed il pad. 28, la mensa pubblica, smantellati illegittimamente o abbandonati dalla ASL RM1. Nonostante le nostre raccolte firma per la delibera comunale e la legge regionale, il nostro ricorso al TAR per bloccare il nuovo protocollo d'intesa, le varie istituzioni continuano a non seguire il Piano Regoatore Generale del Comune di Roma.
Continua la risanitarizzazione dell'ex ospedale psichiatrico, si continua a non rispettare la legge 180 (legge Basaglia), si continua a non dare a questo quadrante di città i servizi al cittadino che mancano.
Noi continuiamo a chiedere il rispetto di leggi, delibere e regolamenti, andiamo avanti con la nostra consulta cittadina autoconvocata, ridiamo al quartiere lo spazio che la malagestione delle amministrazioni gli stava togliendo. E lo facciamo attraverso la gestione volontaria e l'utilizzo dello stabile aperto a tutte e tutti in cambio di una offerta libera.
#noinoncispegniamo

Martedì 1 ottobre ore 17:30
I
nizio laboratorio yoga LEZIONI DI HATA E VINYASA YOGA con Valeria Santucci.
Tutti i martedì dalle 17:30 alle 18:30  e il sabato dalle 12:00 alle 13:00

Venerdì 4 ottobre ore 21.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Pepe di e con Laura Riccioli

Sabato 5 ottobre ore 17.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Mammalucco di Chiara Spoletini e la voce narrante di Leo Gullotta

Lunedì 7 ottobre ore 20:30
Inizio Labortango – laboratorio di tango
Tutti i lunedì dalle 20:30 alle 22:30

Martedì 8 ottobre ore 17:00
Sede Unione Inquilini Primavalle, via Michele Bonelli 4
APPUNTAMENTO PER LA COSTRUZIONE DEL PROGETTO URBANO S.MARIA DELLA PIETA'
Riunione della Consulta Cittadina per la Centralità Urbana S.Maria della Pietà

Venerdì 11 ottobre ore 21.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Denuncio tutti. Lea Garofalo Collettivo Teatro Prisma di Giovanni Gentile con Barbara Grilli

Sabato 12 ottobre ore 17.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Fiabe Africane. L’uomo e il serpente SemiVolanti Progetto, regia e narrazione Valerio Gatto Bonanni

Martedì 15 ottobre ore 17:00-20:00
Sede Unione Inquilini Primavalle, via Michele Bonelli 4
APPUNTAMENTO PER LA COSTRUZIONE DEL PROGETTO URBANO S.MARIA DELLA PIETA'
Sportello informativo e di Consultazione dei cittadini

Giovedì 17 ottobre 2019 dalle ore 17 alle ore 20
Roma - Teatro Ambra Jovinelli - Via Guglielmo Pepe n°43
5 passi per sconfiggere le disuguaglianze

Venerdì 18 ottobre ore 21.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Notre dame et les folies de Paris, Compagnia I Nuovi Folli, Spettacolo cantato dal vivo, regia Fabio Veneri

Sabato 19 ottobre ore 17.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
La barca di Cos'è, di e con Federica Mancini
Età consigliata: dai 2 ai 6 anni

Da lunedì 21 a sabato 26 ottobre
Come fiori in città, mostra collettiva.
Il tema affrontato è quello della resilienza artistica che nel contesto urbano sceglie di superare le difficoltà grazie all’incontro e allo stimolo reciproco.

Martedì 22 ottobre ore 17:00
Sede Unione Inquilini Primavalle, via Michele Bonelli 4
APPUNTAMENTO PER LA COSTRUZIONE DEL PROGETTO URBANO S.MARIA DELLA PIETA'
Riunione della Consulta Cittadina per la Centralità Urbana S.Maria della Pietà

Martedì 22 ottobre dalle ore 19:00 alle 20.30
Parte il laboratorio di Taiji Quan
un’arte marziale interna capace da sola di rappresentare la millenaria cultura cinese, la sua pratica si sviluppa dall’antica tradizione energetica, filosofica e spirituale taoista nonché da diversi metodi marziali.

Giovedì 24 ottobre dalle ore 17:30 alle 19:00
Parte il laboratorio di Zhineng Qigong
un’antica disciplina cinese che ha lo scopo di coltivare, equilibrare e rafforzare le funzioni vitali nel nostro corpo, tenendo l’attenzione della mente all’interno mentre si eseguono gli esercizi.

Venerdì 25 ottobre, ore 21.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Munne. O munno differente, drammaturgia e regia Marzia Ercolani,

Sabato 26 ottobre, ore 17.00
spettacolo teatrale all'interno della 4° ed. di "Umane scintille"
Tangibili (In) Differenze, teatro poesia a cura di Marco Belocchi

Sabato 26 ottobre ore 19:00
1959-2019 Cuba C'è! evento di raccolta fondi dell'associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba, circolo di Roma
celebrazione del 60° anniversario della Rivoluzione riflessioni, interventi, video di repertorio.
Una Rivoluzione in movimento – la lungimiranza di Fidel, mostra fotografica su Cuba cena di raccolta fond.

Martedì 29 ottobre ore 17:00-20:00
Sede Unione Inquilini Primavalle, via Michele Bonelli 4
APPUNTAMENTO PER LA COSTRUZIONE DEL PROGETTO URBANO S.MARIA DELLA PIETA'
Sportello informativo e di Consultazione dei cittadini

Sabato 12 ottobre 2019 dalle ore 17:00 alle 18:30

Semivolanti
Fiabe Africane. L’uomo e il serpente
progetto, regia e narrazione Valerio Gatto Bonanni
musiche originali Jacopo Mosca e Anatole Thane
aiuto regia Marco Perfetto e Federica Fiorenza

Il cantastorie africano viaggiava e spesso approdava nei grandi mercati, crocevia di merci e di possibilità, e lì si formavano capannelli di persone che aspettavano storie di terre lontane. Ascoltavano vicende che rimandavano ad antichi regni, a spiriti troppo invecchiati per essere ancora venerati, storie con la loro morale ironica. Sono storie che vengono avvertite ma non decifrate nei loro codici simbolici ed è per questo che, per quanto paradossale possa sembrare, la loro estraneità la rivela a noi: il rito teatrale, condiviso dal pubblico, è il mediatore di questa evocazione, con i suoi suoni ritmati, cantati, o da nenia beffarda. La prima fiaba racconta il rapporto tra l’uomo e una natura “spirituale” dove gli animali compiono prodigi e portano messaggi da decifrare. La seconda fiaba assomiglia a “Pollicino nero”: undici bambini rifiutati dalla madre affrontano con sfacciataggine i tranelli di spiriti ostili: l’albero della seta, la Signora Morte e il Dio del cielo vengono ridicolizzati dalla loro magica intelligenza. L’ultima storia narra le avventure di un ragazzo che deve ritrovare sua sorella che è stata rapita a causa del suo disinteresse. Dovrà affrontare la solitudine, camminare per mesi per potersi riconciliare con lei.
In scena circondano il narratore/evocatore pochi essenziali oggetti: piccole candele, stoffe e tessuti, maschere e bastoni sonori con i quali l’attore evoca i suoi personaggi.
Le fiabe hanno un finale brusco e mai consolatorio, ma spesso così terminano: “Questa la mia storia che ho narrata, sia bella o non sia bella, portatene un po’ altrove, e un po’ lasciate che torni a me”.

Info 393 9929813/ 329 6887777 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)

Evento Facebook

Attività nella Fase 2

Per tutte le attività e rispettivi orari di apertura, durante la fase 2 dell'emergenza COVID, fare riferimento a questo articolo

Sportello Banca del tempo

Sportello Spazio Donna

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter