Comunicato Stampa
31 maggio 2016

ELEZIONI ROMA, S. MARIA DELLA PIETA':
DOMANI 1 GIUGNO DIBATTITO PUBBLICO
CON IL CANDIDATO SINDACO FASSINA,
I CANDIDATI PRESIDENTE  DEL MUNICIPIO XIV MODONI DI SEL,
CAMPAGNA DEI 5 STELLE, IL CANDIDATO CONSIGLIERE COLABELLO DEL PD

All'incontro pubblico organizzato per domani 1 giugno, alle ore 17.30, dal Comitato cittadino Si Può Fare e dall'Associazione Ex Lavanderia, hanno confermato la loro presenza il candidato Sindaco Stefano Fassina di Sinistra Italiana, i candidati a Presidente del Municipio XIV Fabrizio Modoni di Sinistra Italiana e Alfredo Campagna del Movimento 5 Stelle, il candidato Consigliere al Municipio XIV Julian Colabello del Partito Democratico.
Il dibattito tra candidati, cittadini e comitati del territorio si terrà di fronte al complesso del Santa Maria della Pietà (Piazzetta Massimo Urbani).
I Candidati saranno chiamati a confrontarsi con i cittadini e le cittadine romane sulla pianificazione partecipata della Centralità urbana Santa Maria della Pietà nel rispetto del Protocollo del 2007 e dell’uso pubblico, sociale e culturale del complesso
Tra le numerose vertenze aperte nel territorio del Municipio XIV, oggetto dell'incontro saranno la mancata apertura degli Ostelli all'interno del S. Maria della Pietà e il mancato sviluppo del territorio in occasione del Giubileo, il trasferimento del Municipio al Forte Trionfale, l'ingerenza crescente della ASL RM 1 all'interno del S. Maria della Pietà, cosa si intende per pianificazione partecipata, per beni pubblici e beni comuni.
L'incontro è organizzato dal Comitato cittadino Si Può Fare, nato dalla battaglia condotta dal 1996 dalle associazioni del Municipio e in particolare dalla Ex Lavanderia.
Il Comitato attende da mesi che la Regione Lazio discuta la proposta di legge di iniziativa popolare che definisce proprietà, destinazione, modalità di programmazione, gestione e controllo del piano su questo complesso storico e di grande valore, nel rispetto dello spirito della Legge Basaglia per evitare che si costruiscano nuovi spazi di concentrazione della sofferenza e del disagio.

Per informazioni alla Stampa:
Monica Pepe
cell. 340 8071544