Vertenza S. M. della Pietà

Campagna "Si Può Fare"

Per il riuso
pubblico, sociale
e culturale
dell'ex manicomio di Roma

Consulta Cittadina

gandhiSii il Cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.

Gandhi

MENTRE LE ISTITUZIONI NON RISPETTANO LA DEMOCRAZIA, LA ASL RIEMPIE CON LA QUALSIASI GLI SPAZI DEL SANTA MARIA DELLA PIETA’

Ci risiamo, il gioco di sponda tra istituzioni locali ed ASL RME per assicurare a quest’ultima il dominio assoluto sul comprensorio continua…
Da 3 mesi è scaduto il termine previsto dallo Statuto del Comune per la discussione della Delibera di Iniziativa Popolare sul S.Maria della Pietà firmata da 6.000 cittadini.

Fra 20 giorni scade il termine per la Proposta di Legge Regionale firmata da 12.500 cittadini e che ancora non è neanche arrivata alle Commissioni.
Intanto, la ASL continua imperterrita ad appropriarsi di padiglioni non suoi. L’ultimo, il Padiglione 11, uno di quelli destinati ad Ostello della Gioventù ed illegalmente mantellati, è stato affidato ad una associazione dei Vigili del Fuoco in pensione che dovrebbero avere, a loro dire, un compito di sicurezza e prevenzione antincendio
Ad oggi l’unico atto che gli abbiamo visto fare è sfrecciare e "sgommare" con un furgone davanti alla Ex Lavanderia durante il suo evento per il decennale mettendo a rischio l’incolumità dei presenti.

Insomma, personaggi dal dubbio comportamento, servizi sanitari alla rinfusa, dopo gli anni delle finte cooperative e delle attività privatistiche (vedi Pad. 28).

La ASL fa il bello ed il cattivo tempo nel silenzio dei rappresentanti politici, dal Presidente del Municipio a quello della Regione passando per il Sindaco. A dispetto di ogni dichiarazione ed intento espressi in passato.

Anche l’Assessore Caudo, dopo le belle dichiarazioni di maggio sceglie di fare il “pesce in barile” e tace (aspettiamo ancora ci comunichi la data per un appuntamento dopo averci fatto andare a vuoto a luglio).

L’unica speranza di dare finalmente un assetto dignitoso e sano al S.Maria della Pietà è costringere i consigli del Comune e della Regione a pronunciarsi sulle proposte di Iniziativa Popolare. Al di là di come voteranno, almeno, una volta, dovranno prendere posizione.

Ad attestare l’ipocrita enfasi del “voltare pagina” sul S.Maria  durante il centenario di Maggio, c’è la fontana centrale del S.Maria, spenta per anni, riaccesa ed illuminata per alcuni giorni di “farsa”, di nuovo vuota e desolata da mesi.

Attività nella Fase 2

Per tutte le attività e rispettivi orari di apertura, durante la fase 2 dell'emergenza COVID, fare riferimento a questo articolo

Sportello Banca del tempo

Sportello Spazio Donna

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter