Invitiamo tutte e tutti a sostenere la campagna "Luci su Rosarno" lasciando in ciclofficina un contributo economico per sostenerne le spese o portando materiale catarifrangente che noi consegneremo direttamente ai braccianti.

OBIETTIVI DELLA CAMPAGNA

La campagna “Luci su Rosarno” è un progetto nato dalla collaborazione tra la “Rete delle Ciclofficine Romane” e dalla rete “Campagne in Lotta”. Obiettivo del progetto è sia quello di portare un aiuto materiale ai braccianti delle campagne che circondano Rosarno e che usano la bicicletta come mezzo di spostamento, sia riportare l’attenzione sulla situazione delle condizioni di vita e di lavoro di migliaia di persone che lavorano in quella zona. Inoltre, attraverso questa campagna la Rete delle Ciclofficine Romane cerca di costruire un primo progetto di livello nazionale che veda la collaborazione delle ciclofficine italiane per un obiettivo comune.

L’attività delle ciclofficine in questa campagna si sviluppa con varie forme di intervento sia a Rosarno che nella propria città e territorio:

- ciclofficina itinerante, cerchiamo di raggiungere i vari luoghi dove i braccianti vivono per portare loro un aiuto riguardo la manutenzione delle loro biciclette, loro unico mezzo di spostameto;

- informazione riguardo la sicurezza stradale, abbiamo preparato vario materiale informativo riguardo le regole del codice dalla strada per quanto riguarda la circolazione delle biciclette su strada in Italia che verrà letto loro durante le lezioni di italiano per migranti a cui partecipano e che verrà distribuito e spiegato durante gli interventi di ciclofficina itinerante;

- dotazione di catarifrangenti, le ciclofficine raccolgono e comprano materiale catarifrangente da portare e distribuire direttamente a chi si sposta in bicicletta e lo distribuiscono durante gli interventi di ciclofficina itinerante;

- distribuzione kit riparazione forature e materiale di prima necessità per piccole riparazioni;

- informazione, le ciclofficine utilizzano i propri mezzi di comunicazione per sensibilizzare ed informare i propri contatti sulla situazione dei braccianti e per diffondere i comunicati prodotti dalle associazioni dei lavoratori di Rosarno. All’interno di questa campagna la bicicletta per noi ciclofficine non vuole più rappresentare solo un mezzo di spostamento ma vuole assumere un nuovo ruolo. Per noi meccaniche e meccanici attivisti delle ciclofficine la bicicletta si trasforma in un mezzo per intervenire direttamente sul miglioramento delle condizioni di lavoratori, diventa un mezzo che permette di costruzione relazioni umane con chi è sfruttato in nome del profitto, con chi è emarginato e costretto a vivere al buio sui bordi delle strade lontano dalle nostre case, che è considerato dalla legge solo come un irregolare senza diritti e che è visto come un problema da risolvere quando lotta per rivendicare quella dignità che spetterebbe ad ognuno di noi. La bicicletta vuole essere per noi simbolo di emancipazione, comunicazione diretta e fratellanza fra popoli.

CICLOFFICINE POPOLARI ROMANE