La Saponeria Popolare ha come obiettivo quello della diffusione gratuita e della mutua condivisione del saper fare e delle conoscenze in materia di autoproduzione. Invitiamo i partecipanti ai nostri laboratori oltre che a praticare l'arte saponaria a diffonderla nuovamente a casa propria con gli amic* oppure mettendo su un laboratorio di autoproduzione all'interno di realtà sociali che hanno a disposizione uno spazio.

1. Lo spirito

Oggi più che mai è necessario trovare delle forme di autogestione delle risorse per promuovere una riappropriazione dei mezzi e delle conoscenze da parte dei cittadini al fine di creare uno o tanti collettivi di persone capaci di porre le basi per un cambiamento mutuamente condiviso, senza delegare a nessuno, se non a noi stessi, il nostro futuro mondo migliore. Il progresso, in passato tanto agognato, ha alienato l'individuo invece di capacitarlo rendendolo schiavo dei bisogni indotti dal mercato. Il mercato avrebbe dovuto avere la funzione di un giusto intermediario e di promotore di uno scambio che valorizzi il lavoro, la diffusione della conoscenza e non il profitto, la finanziarizzazione dell'economia e la privatizzazione delle risorse. La nostra profonda delusione verso questo strumento, ci fa ritenere importante e fondamentale che le nostre relazioni non siano necessariamente mediate dal denaro bensì dallo scambio di conoscenze e dalla reciprocità così da valorizzare il nostro lavoro. Se vogliamo costruire una società che non sia basata sullo sfruttamento del lavoro e del lavoratore è necessario riappropriarsi del valore del lavoro e del suo significato all'interno della collettività. Questo significherà fare uno sforzo e offrire il proprio tempo in cambio di qualcosa, a nostro parere, difficile da monetizzare: il sapere. Lo scambio di conoscenze e di abilità per noi è un primo passo verso un processo di valorizzazione dell'individuo e delle sue capacità. Non facciamo del volontariato, lavoriamo per ricostruire la società partendo dalla condivisione delle abilità.

2. Gli Obiettivi

L'obiettivo fondamentale è quello di capacitare l'individuo e trasformarlo in maestro, rendendolo e rendendoci il più possibile indipendenti dal mercato, con l'obiettivo di ritrovare un equilibrio concreto nel dare-avere.
Non cerchiamo una risposta o una soluzione, ne abbiamo in mente un modello utopico verso il quale dirigerci. Le cose cambiano quando cambiamo il modo vederle ed interpretarle. Cerchiamo di costruire insieme un'utopia partendo dal basso e dalle piccole realtà e associazioni di persone. Per questo è importante la partecipazione di tutti e tutte al fine di evitare una qualsiasi forma di imposizione."

Rifiutiamo ogni forma di autorità nell'insegnamento mediante una mutua trasmissione del sapere.
Rifiutiamo ogni forma di gerarchica nell'organizzazione preferendo a questa il metodo decisionale basato sul consenso e sulla convivialità.
Rifiutiamo ogni forma di specializzazione della conoscenza poiché la vita non si trasformi in una grande catena di montaggio.

3. Gli Strumenti

- una stanza ( o due stanze ) abbastanza grande per la produzione e la stagionatura

- un lavello

- un tavolo

- un doppia piastra elettrica portatile

- un armadio ( dove riporre i materiali ed il sapone a riposare prima di essere sformato

- una libreria in legno ( dove stagionare il sapone )

- una bilancia elettronica ( al grammo e fino a 5 chili almen )

- due termometri 100 °C

- Pentole in acciaio inox e pentolini per infusioni

- Guanti, mascherine, occhialetti, passino, imbuto, carta da forno

- Contenitori in plastica (riciclati - gelato/vasetti yogurt ), legno ( scatole del vino o dove si mette il prosciutto per essere affettato )

- Gli ingredienti

....volgia di fare e condividere!

4. Cosa fare del sapone prodotto durante i laboraotori?

Il sapone autoprodotto non è destinato alla vendita. Può essere distribuito ad offerta libera o regalato ai partecipanti/gestori. Meglio ancora è rendere la propria realtà autosufficiente dall'uso e consumo dei saponi e detersivi industriali.

 

5. I manuali da tenere in laboratorio:

LA Bibbia del Sapone: "Il tuo sapone naturale / Metodi, Ingredienti e Ricette", Patrizia Garzena e Marina Tadiello, ed. FAG, collana Natural Life Style 2009

Saponi e Detersivi Naturali, come farli in casa usando olio, cenere e lisciva, Liliana Paoletti,Ed. Il Filo verde di Arianna, 2012