Ecco un sapone che sostituisce bene il detersivo per i panni, è biodegradabile e pulisce molto bene.

Ingredientisaponescaglie

Olio di oliva           gr 400

Olio di cocco        gr 100

Acqua                   gr 150

Soda caustica       gr 73

O.e Lavanda         30 gocce

 

L'olio di cocco produce molta schiuma, e aiuta il sapone a distribuirsi sui panni. L'olio di oliva in questo caso può essere anche riciclato dalla frittura. Io uso olio di oliva per friggere perchè regge meglio il calore senza decomporsi, lo uso anche un paio di volte, poi lo filtro e lo conservo per fare il sapone. E' un ottimo modo per smaltire l'olio senza buttarlo nel lavandino o nel water dove va ad inquinare:

 

L’olio da cucina esausto è un rifiuto che, se disperso nell’ambiente, comporta gravi danni:

- nel sottosuolo forma uno strato sottile attorno alle particelle di terra e impedisce alle piante l’assunzione delle sostanze nutritive;

- versato in acqua, un solo litro d'olio è capace di formare una pellicola inquinante grande quanto un campo da calcio riducendone pericolosamente l'ossigenazione e di rendere non potabile un milione di litri d'acqua (più o meno il consumo di acqua di un individuo per ben 14 anni).

- in mare forma un velo sottilissimo che impedisce la penetrazione in profondità dei raggi solari con gravi conseguenze per l’ambiente marino.

http://www.casentinoservizi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=25&Itemid=23

 

Una volta pronto il sapone si mette a stagionare per almeno un mese (di più è meglio) dopodichè si può macinare con una grattugia a buchi piccoli e ridurre in scagliette, le più piccole che potete, se il sapone è ancora troppo morbido aspettate ancora un po' prima di macinarlo, quando è più duro è più semplice. Infine si mescola il sapone (gr 500) con 200 gr di soda da bucato (il carbonato di sodio o soda Solvay, non la soda caustica!!!!) e 100 gr di bicarbonato.

Potete usare questa miscela sia nel cestello della lavatrice che nella pallina. Nella vaschetta dell'ammorbidente potete mettere dell'aceto bianco che aiuta a tenere la lavatrice pulita dal calcare, scioglie i residui del sapone sui panni e si può profumare con alcune gocce di olio essenziale che vi piace.

Un suggerimento, non grattugiate tutto il sapone, lasciatene un pezzo intero così potrete usarlo per pretrattare le macchie particolarmente ostiche prima di mettere i panni in lavatrice.