Vertenza S. M. della Pietà

Campagna "Si Può Fare"

Per il riuso
pubblico, sociale
e culturale
dell'ex manicomio di Roma

Consulta Cittadina

franco_basaglia"...la cosa importante è che abbiamo dimostrato che l'impossibile diventa possibile.

Dieci, quindici, vent'anni fa era impensabile che un manicomio potesse essere distrutto. Magari i manicomi torneranno a essere chiusi e più chiusi di prima, io non lo so,

Read more ...

cavalloal31Si è concluso domenica il festival visionario "Linea35". Attraverso il teatro, le arti visive, la musica, per 8 giorni il parco del Santa Maria della Pietà ha ripreso vita riportando in luce frammenti di storie e di memorie del manicomio, del suo orrore e della grande battaglia per la sua liberazione.
Oltre 2000 persone hanno percorso gli itinerari teatrali in un clima di riflessione e ricordo ma anche di festa e di pensieri al futuro.
35 compagnie teatrali e numerosi musicisti hanno offerto gratuitamente la propria arte ed insieme ai tecnici ed a tutti i volontari hanno permesso la realizzazione di un grande evento culturale con risorse minime.
Il festival aperto da una video intervista di Camilleri si è concluso nel migliore dei modi, con l'arrivo di Marcocavallo, la macchina teatrale realizzata nell'exManicomio di Trieste nel 73, simbolo dell'abbattimento dei muri manicomiali.

Solo la ASLRME, sempre fedele a se stessa, non ha capito nulla di cosa stesse accadendo. Nel suo stile di sempre, burocratico e ipocritamente "legalista", ha inviato una lettera di divieto dell'uso del Parco. Ancora nell'atteggiamento pavido che la caratterizza, l'ha fatto alla chiusura del festival non avendo risposto alla richiesta fatta giorni prima del suo inizio.

Un diniego ridicolo, quindi, inutile e rozzamente indicativo della mancanza di sensibilità e di intelligenza che caratterizza, da sempre, la gestione ASL del S.Maria della Pietà. Qualsiasi siano le giunte e gli orientamenti politici di riferimento.

Si ripete l'atteggiamento avuto nel 2008 in occasione dell'iniziativa sul trentennale della Legge Basaglia interna al Programma dell'Estate Romana. In quell'occasione la ASL non potendo negare al Comune di Roma l'uso del Parco tentò di boicottare l'iniziativa dando l'autorizzazione il giorno stesso dell'apertura.

Insomma alla ASL RME dà fastidio che si ricordi Basaglia, che si parli di Legge 180 e di salute mentale. Forse perché quella storia è d'impiccio alle operazioni di cui l'istituzione sanitaria si fa promotrice come la reimmissione di residenze psichiatriche nell'Ex Manicomio e la ricostruzione del concentrato di malattia e disagio in un luogo dove i cittadini hanno chiesto cultura e socialità.

Così come quella politica che, da destra a sinistra, nessuno escluso, ha combattuto i sogni e i progetti sani sul riutilizzo dell'Ex Manicomio di migliaia di cittadini.

Lo straordinario successo del Festival Linea35  ha riproposto invece un'ipotesi diversa di gestione del bene pubblico, ripristinando gli spazi e dimostrandone le grandi potenzialità.

La nostra battaglia continua.

Attività nella Fase 2

Per tutte le attività e rispettivi orari di apertura, durante la fase 2 dell'emergenza COVID, fare riferimento a questo articolo

Sportello Banca del tempo

Sportello Spazio Donna

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter