Vertenza S. M. della Pietà

14 anni

Se la "politica"
ci stacca la corrente
noi fcciamo più iniziative!

Senza corrente, libera e pubblica cultura:
2017 Nov - Dic
2018 Gen - Feb - Mar Apr - Mag - Giu - Lug AgoSet - OttNov - Dic
2019 Gen - Feb - Mar

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

gramsci... L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani Read more ...

Parco pubblico

Chi non ricorda i festeggiamenti per i 100 anni dell'ex manicomio di Roma?

A vedere oggi le condizioni del parco pubblico del Santa Maria della Pietà sembra trascorso un altro secolo, ci troviamo di nuovo difronte ad uno stato di abbandono totale. Sicuramente non dobbiamo ricordare al lettore per l'ennesima volta che questo è il modo in cui l'amministrazione pubblica gestisce da anni la centralità urbana del S. M. della Pietà, luogo che secondo il piano regolatore avrebbe dovuto contenere quei servizi che nelle periferie solitamente mancano .

{gallery}20150107parco{/gallery}

Passeggiate oggi nel vostro parco pubblico, nella vostra centralità urbana e dimenticatevi di quei festeggiamenti come se ne sono dimenticati coloro che per noi amministrano il territorio.

Dimenticatevi della fontana risistemata per quelle due settimane perché oggi non ci sono più ne l'acqua, ne le piante, ne le rane che in pochi giorni l'avevano ripopolata. Dimenticatevi di quel prato curato e pulito perché lo è stato solo in quei giorni, oggi potete trovare solo spazzatura, erbacce e rami di pini caduti anche da decine di metri di altezza. Dimenticatevi la pedonalizzazione del parco perché oggi le macchine entrano ed il municipio ne "resta sconcertato".

Poi mentre state uscendo dal complesso cominciate ad immaginare il futuro del parco, perché se tutto andrà come sta pianificando il nostro presidente di municipio Valerio Barletta, tra un paio di anni non avremo più la sede municipale al S. M. della Pietà. Ebbene si, tra qualche anno l'ex manicomio farà un passo avanti sulla strada che sta percorrendo da tempo (anche se su carta è pianificato altro) e cioè quello della riconversione a complesso ospedaliero. Anni fa era stato pianificato il trasferimento del municipio al S. M. della Pietà, di proprietà della Regione, per azzerare i costi di affitto della palazzina di via Mattia Battistini, oggi il municipio paga ancora l'affitto in via M. Battistini e paga anche l'affitto alla ASL RME per un totale di circa 750.000 euro l'anno (fonte: Alessio Cecera all'ultima riunione della Conferenza Urbanistica).

Il municipio oggi ha deciso di abbandonare la nostra centralità urbana togliendo l'unico servizio non ospedaliero in nome di un abbassamento dei costi delle amministrazioni. Quindi a breve le amministrazioni dovranno pagare la risistemazione del fote trionfale che accoglierà gli uffici, dovranno pagare il secondo trasferimento degli uffici dall'ex manicomio al forte  ed in fine dovranno pagare il trasferimento degli uffici da M. Battistini al forte. E dire che sarebbe bastato terminare il trasferimento al S. M. della Pietà iniziato anni fa e che sarebbe bastato che la regione avesse rivendicato, rispettando la legge, la proprietà degli edifici occupati dal municipio per azzerare le spese.

Tra qualche anno, mentre i cittadini del XIV municipio dovranno andare in macchina al forte Trionfale, perché non ci sarà più un treno, una pista ciclabile nel Parco Lineare od un capolinea degli autobus per portarli alla propria sede municipale, in difesa del patrimonio pubbico resteremo noi della Ex Lavanderia a "Ricostruire la polis" con tutti i cittadini che ci hanno accompagnato in questi anni a difendere un valore storico, architettonico e botanico, con le nostre iniziative di pulizia e risitemazione del parco, con le nostre raccolta firme per delibere comunali e proposte di leggi regionali mai discusse, con le nostre iniziative culturali, con tutte quelle attività che avrebbero dovuto riempire di nuova vita quel luogo di sofferenza che era stato il manicomio... per non dimenticare... ma forse è proprio questo che vogliono.

Quando non si da valore alla memoria si finisce per dimenticare.

20130609mercatino

La Bella ex Lavanderi(n)a presenta:

bimbi e bimbe, mamme e papà, zii-e nonni-e di tutta Roma Nord

non sappiamo dove andare a giocare, dove fare una passeggiata in un parco senza  rischiare di essere investiti?..basta lamentarsi ...

uniamoci e..riprendiamoci il Parco(-giochi) del Santa Maria della Pietà!!!

organizziamoci e puliamolo, aggiustiamocelo, ri-progettiamocelo, difendiamolo e.. soprattutto... giochiamocelo!!!!

abbiamo bisogno del contributo di tutti-e...

come puoi partecipare?

-aiutaci ad organizzare una petizione al comune di Roma affinchè curi e metta in sicurezza quello che resta del parco-giochi accanto al Padiglione 31-aiutaci a progettare e realizzare le opere di sistemazione  e arricchimento dello spazio e dei giochi-Aiutaci ad organizzare  un “mercatino”  di vestitini, accessori e giochi  0-12, donandoci quelli che non usi più ed acquistando a prezzi popolari quelli che ti servono..- Donaci le tue competenze e il tuo tempo per organizzare laboratori ed attività per bimbi ad offerta libera e volontariail ricavato sarà utilizzato per sistemare/costruire/proteggere il parco-giochi nel quale far giocare liberamente tutti i bimbi del quartiere!!

per maggiori info e per donare abiti ed accessori contattare:

La caffetteria Tatawelo dell' Associazione Ex Lavanderia Pad. 31 Parco del santa Maria della Pietà

tel 3459119605   email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Manda una mail ad ASL e Municipio: abbiamo ripulito la fontana, se non vi pesa troppo, riaprite l'acqua!

Chiediamo a tutti di inviare una mail (o di telefonare) alla ASL ed al Municipio per chiedere la riapertura dell'acqua nella splendita fontana al centro del S.Maria della Pietà.
La fontana è stata chiusa a febbraio e mai riaperta; il 24 giugno l'abbiamo ripulita dai detriti accumulati.
La chiusura dell'acqua della fontana rappresenta il simbolo del degrado e dell'abbandono a cui è lasciato il S:Maria della Pietà.

i riferimenti sono:

ASL RME
Tel - 06.6835.2461
mail - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Municipio 19
tel - 06.69619202
mail - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Altro:
Comunicato stampa
Foto della pulizia della piazza

Se non avete tempo o voglia di scrivere un testo personalizzato (che sarebbe meglio) inviate questo:

Al direttore della ASL RME
Al Presidente del Municipio 19

Chiedo l'immediata riattivazione della fontana centrale del S.Maria della Pietà

20130313unsabatoalparco200sabato 10 marzo alle ore 13:00,
la Cucinaklandestina della Caffetteria Tatawelo inaugura "Un sabato al Parco": dal pranzo biologico, alla passeggiata botanica, alla musica dal vivo, al concerto blues della sera...

Programma:

ore 13:00 Cucina biologica
crostini misti
sformato broccoli salsiccia
broccoli zucca
pasta aglio e olio / pomodoro
ciambelline
bicchiere di vino
12 euro
prenotazione per il pranzo entro le 12 di venerdì 9 marzo

ore 14.30 Percorso tra gli alberi del mondo
con Franco Paolinelli (botanico)

ore 16.00 "Mi-accompagno" - musica dal vivo
con Franco Dominici e Lulu Peliti

A seguire dalle ore 20:00:
Blues in the park

In un articolo su Roma Today, il Consigliere municipale Gallucci, nel motivare i disagi al traffico in relazione alla parziale chiusura del Parco del S.Maria della Pietà, dichiara che nel parco: "ci saranno un migliaio di posti auto". Quelle che noi credevamo aiuole e pinete, quindi, sono in realtà parcheggi.

Ecco il commento dell'Associazione Ex Lavanderia:

Parco del Santa Maria della Pietà chiuso alle auto, traffico in tilt
Prendiamo atto, finalmente, grazie alle dichiarazioni di Gallucci, che il numero di automobili che quotidianamente parcheggiano al S.Maria della Pietà sono circa un migliaio.
Il problema è che questa notiziola viene data come fosse normale.
Il parco del S.Maria della Pietà, in tutti gli atti pubblici, compreso il famigerato Protocollo di Intesa del 2007 dovrebbe essere pedonale. L'accesso consentito solo ai mezzi di servizio (su 25 padiglioni ca utilizzati vogliamo dire 50/60).
Sempre nel 2007, l'allora Presidente Lazzara, annunciò sui giornali la realizzazione, in accordo con l'ATAC di una navetta elettrica. Il PD ci fece addirittura un manifesto. Come tutti avranno notato non vi è alcuna navetta elettrica.
Più volte, pubblicamente, la nostra associazione ha chiesto perché non si procedesse alla pedonalizzazione del Parco. La risposta dei politici, a partire dall'attuale Presidente del Municipio, è stata che "la pedonalizzazione sarebbe stata realizzata una volta realizzato il parcheggio esterno". Abbiamo ribadito che, come tutti possono notare, lo spazio usato dal mercato domenicale è pressoché inutilizzato nei giorni feriali e potrebbe ospitare centinaia di automobili.
La verità è che i politici sollecitano ed alimentano la cultura devastante per cui la macchina ci deve portare sotto al portone del lavoro e si guardano bene dal "mettersi contro" i dipendenti che loro stessi hanno abituato a tale consuetudine.
In più, ogni atto amministrativo attesta che non vi è alcun interesse a preservare un prezioso parco botanico all'uso dei cittadini (mamme, bambini, podisti, etc...). La morte delle palme senza che nessuno facesse qualcosa, il riprodursi periodico di discariche oltre al parcheggio indiscriminato lo stanno a dimostrare.
La stessa caduta di alberi e rami (già frequente anche prima della neve) è la dimostrazione che non vi è alcun interesse a preservare un parco di 27 ettari ricco di specie arboree anche rare.
Ci chiediamo da tempo: ma possibile che non c'è una forza politica o un'associazione ambientalista che voglia fare propria la battaglia per la tutela del parco del S.Maria della Pietà anche andando incontro a qualche impopolarità?
Ma, come è già stato di fronte all'insensata spartizione del S.Maria, al fallimento conclamato delle ipotesi spacciate per anni (università, casa dello studente etc...), all'utilizzo improprio dei padiglioni (smantellamento dell'ostello della gioventù), all'offesa alla memoria nonché al tradimento di ogni impegno preso (ritorno dei pazienti psichiatrici), tranne l'Associazione Ex Lavanderia, pochi o nessuno ha il coraggio di parlare. Perché?

Potrebbe interessarti: http://montemario.romatoday.it/torrevecchia/santa-maria-della-pieta-parco-chiuso-auto-traffico.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

o del Santa Maria della Pietà chiuso alle auto, traffico in tilt

 

 


More Articles ...

Sportello Banca del tempo

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter