SI PUò FARE

Sabato 28 febbraio dalle ore 16:30
Padiglione 31 S.Maria della Pietà

ASSEMBLEA PUBBLICA DEL COMITATO “SI PUO’ FARE”

I tempi formali in cui Comune e Regione avrebbero dovuto discutere la Delibera e la Legge di Iniziativa Popolare sul S.Maria della Pietà, sono scaduti rispettivamente da 5 e da 2 mesi.
Regione e Comune violano le regole della partecipazione e ignorano la volontà espressa da 18.000 firme di cittadini.
Intanto la ASL RME continua ad utilizzare senza alcun limite e regola ogni spazio del S.Maria della Pietà, il parco è stato riaperto alle auto, si sta proseguendo nell’operazione di trasferimento del Municipio, il destino del comprensorio rimane a rischio e immerso nella nebbia delle parole prive di senso.

Il Comitato “Si può fare” chiama tutti i cittadini e le realtà che in tanti modi hanno contribuito allo straordinario risultato delle 6.000 firme al Comune e delle 12.000 firme ad un’Assemblea per rilanciare la battaglia per un uso sano, pubblico, culturale del bene comune S.Maria della Pietà.

Vogliamo discutere insieme a tutti i cittadini che hanno firmato e sostenuto la campagna le iniziative da intraprendere per non lasciare questo spazio nelle mani di chi per anni ed anni ha dimostrato di non saperlo gestire procurando solo danni, sprechi e inganni.

Queste le proposte che vi lanciamo e che vogliamo discutere in assemblea:

1) preparazione di una manifestazione cittadina a piazza Guadalupe, a Monte Mario, per il 28 marzo
2) iniziative pubbliche, comunicative e legali per imporre la discussione delle proposte di Iniziativa Popolare
3) aggiornamenti sullo decisioni della politica istituzionale sul S.Maria della Pietà
4) altre iniziative in corso

Dopo lo sforzo per raccogliere le firme, serve adesso un impegno straordinario per conquistare alla cittadinanza ed alla corretta gestione pubblica l’Ex Manicomio di Roma.

Continuiamo a camminare insieme, partecipiamo in massa! In tanti e uniti si vince.