Vertenza S. M. della Pietà

14 anni

Se la "politica"
ci stacca la corrente
noi fcciamo più iniziative!

Senza corrente, libera e pubblica cultura:
2017 Nov - Dic
2018 Gen - Feb - Mar Apr - Mag - Giu - Lug AgoSet - OttNov - Dic
2019 Gen - Feb - Mar

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

gandhiSii il Cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.

Gandhi

“Dopo la reiterata denuncia della ASL RME anche il secondo processo finisce in un nulla di fatto. Più di un’assoluzione: “non luogo a procedere”. 
L’accanimento giudiziario della ASL Roma E si risolve ancora in costose ed inutili spese legali sulle spalle dei cittadini e dei bilanci dissanguati del sistema sanitario”. Lo comunica il presidente dell’Associazione Ex Lavanderia Massimiliano Taggi, da anni impegnato nella battaglia per l’uso pubblico, sociale e culturale del S. Maria della Pietà.

“Le hanno provate tutte, dopo la denuncia d’ufficio del 2004, una nuova nel 2006, accompagnata da un’altra per calunnia immediatamente archiviata. Addirittura la ASL, costituendosi Parte Civile aveva richiesto un risarcimento di 100.000 euro”, prosegue il presidente Taggi. “Le denunce hanno puntato a colpire la singola persona, sperando che bastasse intimorire e minacciare l’esistenza materiale di un solo individuo per averla vinta, dimenticando che l’Associazione Ex Lavanderia è un’esperienza collettiva e solidale, con 4.000 iscritti e con un consenso diffuso che le 12.000 firme raccolte con la Campagna “Si può fare” per la proposta di Legge Regionale dimostrano”.


L’Associazione Ex Lavanderia perciò non molla, e dopo aver depositato la proposta di legge rilancia con un programma estivo fitto di eventi: teatro, musica, danza, mostre che per tre fine-settimana saranno il segno tangibile dell’uso aperto e vissuto dalla città. “Estate al Parco” questo il titolo della rassegna, che sarà presentata con un’assemblea pubblica venerdi 11 luglio alle 18 nei locali dell’Associazione. L’incontro sarà l’occasione per continuare a discutere con i cittadini sull’uso partecipato del complesso, a partire dalle loro proposte.

Sono stati invitati al confronto tutti i capigruppo regionali e l’assessore alla trasformazione urbanistica Giovanni Caudo. All’invito hanno finora risposto i capogruppo M5S Silvana Denicolò e Sel Gianni De Paolis, ed ha segnalato la sua partecipazione la consigliera della lista civica per Roma Marta Bonafoni.

Contatti: Anna Maria Bruni
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
cell. 347 3305937

Sportello Banca del tempo

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter