Come nasce un asilo abusivolavori Padiglione 28

In fretta e furia, tra maggio e agosto, un'ala del Padiglione 28 è stata ristrutturata per ospitare l'asilo nido privato. Nessun cartello esterno ad indicare "l'inizio attività". La coincidenza temporale è degna di nota. La nota di Frati che rende pubblico il rifiuto della Sapienza di acquistare i padiglioni del S.Maria è del 12 maggio, la Società Srl che dovrebbe gestire l'asilo si costituisce il 10 maggio. Lavori veloci (autorizzati da chi?) per mettere le istituzioni di fronte al fatto compiuto.
L'Associazione Ex Lavanderia, nei suoi comunicati, ha chiesto ripetutamente alle istituzioni di intervenire e di chiarire perché, mentre tutti dichiaravano l'intenzione di convincere La Sapienza a ritornare sui suoi passi, si permetteva l'avvio di un'attività privata in un padiglione ad essa destinato. Nessuna risposta è mai giunta.


MA CHE BEI RECINTI MADAMA DORE'recinzioni

In 1 giorno, l'8 settembre, sorge la recinzione che sottrae all'uso pubblico un pezzo di parco del S.Maria della Pietà.
L'Asilo Nido privato diventa quindi l'occasione per continuare l'attacco frontale al parco. Dopo l'invasione autorizzata di centinaia di automobili, la crescita senza controllo di discariche abusive, inizia ciò che noi avevamo già previsto all'atto della firma del Protocollo di Intesa. Dopo la spartizione dei padiglioni inizia quella del parco; da parco pubblico a spazi chiusi intorno ai padiglioni.
Come ricorda, questa recinzione, quelle che circondavano i padiglioni ai tempi del manicomio...
E come non ricordare Luigi Nieri, Dante Pomponi, Fabio Lazzara, Esterino Montino e tanti altri artefici del "disastro S.Maria". Tra le loro promesse mai mantenute eccone un'altra: "il parco resterà pubblico e fruibile". Nell'archivio delle fandonie insieme al Polo universitario, alla non realizzazione di strutture psichiatriche, alla navetta elettrica, alla realizzazione degli ostelli etc etc...
COMUNQUE: CHI HA AUTORIZZATO LA PRIVATIZZAZIONE, INSIEME AL PADIGLIONE 28, ANCHE DI UNA PORZIONE DI PARCO???