Padiglione 11Gli ostelli della gioventù fantasma

Nelle dichiarazioni viene indicata la volontà di realizzare strutture per il turismo a basso costo e giovanile. In realtà, visto che il Protocollo assegna 4 dei 5 padiglioni, ristrutturati nel 2000 a tale scopo, alle residenze studentesche (il quinto alla ASL) e visto che tutti gli altri padiglioni sono già predeterminati, sfugge ai più attenti, dove, di grazia, si allocherebbero gli ostelli.
Le risorse per gli Ostelli erano già state spese, infatti, nel 2000, ma i 5 padiglioni destinati ad Ostello furono smantellati illegalmente dalla ASL tra il 2003 e il 2004 nel silenzio, più volte denunciato, del Comune di Roma.