Vertenza S. M. della Pietà

14 anni

Se la "politica"
ci stacca la corrente
noi fcciamo più iniziative!

Senza corrente, libera e pubblica cultura:
2017 Nov - Dic
2018 Gen - Feb - Mar Apr - Mag - Giu - Lug AgoSet - OttNov - Dic
2019 Gen - Feb - Mar

Appello alla cittadinanza

Roma, 6 Marzo 2018

Con questo comunicato cerchiamo di riassumere quello che sta succedendo oggi...
continua a leggere...

platoneQuando un popolo, divorato dalla sete della libertà, si trova ad avere a capo dei coppieri che gliene versano quanta ne vuole, fino ad ubriacarlo, accade allora che,

Read more ...

Storace & MarrazzoS.Maria della Pietà, un nuovo concentrato di malattia e disagio all'Ex Manicomio

Le dichiarazioni riportate dalla stampa dell'Assessore Regionale Battaglia parlano di un "ospice" per malati oncologici terminali, strutture per la riabilitazione e una casa famiglia per disabili psichici mentali" (vari quotidiani).
Ciò che Battaglia dimentica di dire e i giornalisti di ricordare è che queste strutture sono "aggiuntive" rispetto alla realtà attuale che già vede 3 strutture psichiatriche, il Centro di Neuropsichiatria infantile e poi il SERT e una serie infinita di strutture sanitarie realizzate senza alcuna progettualità.
La concentrazione di strutture legate al disagio psichico e alla malattia cronica nello stesso luogo è già discutibile culturalmente, materialmente e da un punto di vista terapeutico. Che ciò avvenga all'ex manicomio è un'offesa alla memoria e al significato di questo luogo.
Inoltre, nell'annunciare la realizzazione di " una casa famiglia per disabili psichici mentali" l'Assessore Battaglia dimostra di non conoscere o di far finta di non conoscere le Leggi dello Stato Italiano che vietano la realizzazione di residenze psichiatriche negli Ex Ospedali Psichiatrici (Legge 338/2000).
Tanto è vero che per poter immettere le strutture attualmente presenti al S.Maria, aggirando la Legge, la ASL RME ha "furbamente" modificato la categorizzazione dei pazienti presenti.
Ma soprattutto, tra le cosiddette "conquiste positive" che soprattutto l'Assessore Pomponi ha rivendicato ci sarebbe proprio l'estromissione dal S.Maria delle strutture psichiatriche. Ora, già il giorno della firma, l'Assessore regionale Battaglia dice l'esatto contrario.

Sportello Banca del tempo

Canale video

Pagina Facebook

Profilo Tweetter